CST

Il concetto tradizionale di “condizione fisica” non sempre è sinonimo di salute e benessere.
Quante volte abbiamo sentito o usato l’espressione “non ha mantenuto una buona condizione”?
Quante volte abbiamo potuto constatare che carriere sportive di oltre 10 anni sono terminate perché il fisico non era più in grado di recuperare dai traumi?
A differenza di questi standard che identificano con performance il migliore stato fisico ottenuto nelle migliori condizioni, il CST® – Circular Strenght Training – definisce come fitness la capacità di compiere un lavoro in ogni momento e in qualsiasi condizione, con approcci di allenamento e di pratica che minimizzano – se non azzerano – i periodi di condizione negativa.
il sistema ha l’obiettivo di forgiare una struttura fisica non solo potente, elastica e resistente, ma dotata anche di coordinamento, agilità, bilanciamento e sensibilità.

Allenamento Funzionale T-LAB
Il CST® prepara il corpo a reagire in quelle situazioni in cui la struttura si trova a mutare rapidamente e violentemente direzione e si trova impegnata in movimenti che dal movimento lineare solito, si sposta su tutte le direttrici in cui le articolazioni possono lavorare.  Gli uomini sono esseri tridimensionali: da qui la spiegazione del nome, allenamento per e sulla forza circolare. Le origini del CST®, in realtà, si ritrovano in sistemi di allenamento antichi, praticati da quei guerrieri che nel vigore e nella resistenza fisica – richiesti dall’utilizzo di armi particolarmente pesanti e difficili da gestire al meglio in pieno dinamismo– trovavano l’elemento di vantaggio sui nemici, quando le battaglie si combattevano ancora corpo a corpo, faccia a faccia, scontrandosi tra schieramenti e dovendo far fronte ad attacchi magari contemporanei provenienti da direzioni opposte.
L’obiettivo di un allenamento con il sistema CST® si può individuare nell’acquisizione della massima mobilità articolare, grazie alla rimozione delle calcificazioni e dell’ispessimento dei tessuti, alla rilubrificazione delle articolazioni e alla produzione di nuovo tessuto connettivo.
Il conseguimento di questi miglioramenti fisiologici porta stabilità a tutta la struttura corporea, privandola dei dolori ricorrenti, tipici di chi pratica sport o più semplicemente invecchia: alla schiena, alle ginocchia, anche, caviglie, collo, gomiti e polsi .
I risultati che il CST® garantisce sono rapidi da acquisire, tanto quanto costante deve essere l’allenamento che mantiene al top le funzionalità ritrovate.

Clubbell è la parte del CST che provvede all’incremento della forza resistente e della massa muscolare. L’allenamento prevede l’utilizzo di clave di diversi pesi – da 2 a 20 kg – che vengono slanciate ad una o due mani, nelle diverse direttrici di movimento articolare. Gestire un peso, la cui massa è al di fuori dell’allineamento classico imposto dal sollevamento, richiede una grande capacità di assorbire e poi ridistribuire la forza con tutta la struttura corporea e permette di conseguire alcuni importanti obiettivi:

  • aumentare la forza resistente articolare
  • allentare le tensioni dei legamenti
  • incrementare la densità ossea
  • conquistare un ottimo equilibrio tra mobilità e stabilità.
  • risolvere le tensioni di articolazioni e muscoli.

I clubbells infatti aiutano a rafforzare il tessuto connettivo in modo particolare della schiena, delle anche, delle spalle, dei gomiti e delle ginocchia. La clava è praticamente indistruttibile, facile da trasportare ovunque e garantisce un allenamento su un range di movimento decisamente più ampio rispetto a quello permesso dai soliti pesi.

Il peso consigliato con cui iniziare un nuovo programma di allenamento è la coppia di 5kg e/o il singolo da 10kg per un lavoro con grip a due mani. Le donne iniziano normalmente  con la coppia da 3kg e/o il singolo da 7 kg.

T- LAB viale Ludovico Ariosto 11 ar
zona San Frediano Firenze
tel 0552280925
mail info@tlabgym.com

 

facebook-icona-m